LA PAZZA GIOIA

26.05.2016

di Paolo Virzì (2016)

Ieri sera ho finalmente visto La Pazza Gioia di Paolo Virzì. Anche se non è un film perfetto e siamo ben lontani dal suo ultimo capolavoro "Il Capitale umano", credo meriti attenzione: perché si percepisce che è scritto, diretto e interpretato con il cuore; perché anche se racconta la storia più vecchia del mondo (la ricerca della felicità) lo fa con garbo e poesia. Un lungo viaggio fatto di sorrisi, fame d'amore, pianti, fughe, lotte e affanni ...e proprio quando sì è così stanchi e la ricerca si fa disperata bisogna fermarsi un attimo. Respirare. Capire che forse non la troveremo mai quella felicità o forse è proprio questa ma non ce ne accorgiamo perché andiamo troppo veloci (cit. «Dov'è la felicità?» «La felicità è nei posti belli, nel buon vino, nelle tovaglie di fiandra, nei bicchieri di cristallo, nelle persone gentili»). 

In un mondo dove i "sani" sono i prigionieri e i "folli" sono liberi, se proprio bisogna impazzire che sia di gioia!